E CHE FARE CON DEL PIERO?

Come anno, come ogni santo anno. Da 10 anni, infatti, Del Piero viene puntualmente ad inizio stagione (e nel corso di essa) criticato e considerato dai suoi detrattori finito, ma come sempre lui sul campo riesce a dimostrare il contrario. Sta avvenendo anche in questa stagione, dove a 36 anni suonati, il Capitano sta vivendo un periodo straordinario di forma, ha già segnato 6 gol stagionali, di cui 3 in campionato, e molti di questi decisivi. Un giocatore, un uomo, un campione straordinario. La sua grandezza sta proprio nell’essere ogni anno più forte di prima, e Alex quando in un futuro lontano sarà solo negli almanacchi e nei ricordi degli amanti del calcio, verrà ricordato proprio per la sua durata, la sua continuità.

Non sarebbe questo il momento adatto, infatti Del Piero in questo momento è tutto tranne che un peso per la squadra, ma questioni del genere, comunque, devono essere affrontate: a giugno 2011, cioè alla fine di questa stagione, scadrà il suo contatto che lo lega alla Juve da ormai 18 anni. Che fare?

Il cuore non avrebbe dubbi: rinnovargli il contratto fino a quarant’anni, anche di più, perché io personalmente (ma anche molti altri) sono convinto che Alex potrà dare ancora moltissimo alla Juventus e soprattutto al calcio italiano. La mente, però, induce a riflettere, ed ad analizzare i pro e i contro, che, come in ogni situazione, sono presenti. La verità dei fatti è che, oggigiorno, Del Piero è ancora l’attaccante più forte di cui la Juventus dispone, l’attaccante titolare, anche se non può di certo giocare tutte le partite. E’ ancora l’unico giocatore in questa squadra in grado di inventarti la giocata in qualsiasi momento: un assist, una magia, un tunnel, una punizione, un cross. E’ l’unico fenomeno che la Juve dispone in squadra, e uno dei pochi del calcio italiano. Del Piero, anche a 36 anni, tra i numeri dieci in Italia e in Europa, ha ancora pochissimi rivali. E’ ancora completamente competitivo e adatto a giocare ad alti livelli, e le ultime partite lo dimostrano. E’, inoltre, in una condizione, atletica, ma soprattutto fisica stupenda: non subisce un infortunio (a parte quello muscolare di inizio anno scorso) praticamente da 6-7 anni. E cosa vuol dire in questo momento per la Juventus avere un giocatore che risponde sempre presente alla chiamata, quando si hanno 12 infortunati in rosa, alcuni dei quali lungodegenti? E non dobbiamo sicuramente tralasciare l’aspetto più importante: Alex è un uomo squadra, un leader, in campo e fuori, un capitano vero. Del Piero è uno dei pochi giocatori che in questo calcio dimostra personalità, quella che manca ai giocatori attuali per diventare campioni veri. Del Piero è Il Capitano per antonomasia, Il n. 10, e lo sarà per moltissimo tempo. Il suo addio al calcio giocato, sarà una giornata traumatica per la Juventus, ma anche per tutto il calcio italiano: un pezzo di storia, infatti, smetterà di scriverla, almeno sul campo. Ecco perché bisogna cercare di ritardare sempre di più questo momento.

E’ chiaro, comunque, che questo momento prima o poi arriverà. E vi sono degli aspetti che ti inducono a considerare che sarebbe bene arrivasse alla fine di questa stagione: Del Piero è un grande, è vero, ma è anche vecchio. Il suo posto è tolto ad un giovane che potrebbe affermarsi. E di promesse del calcio italiano, in questo momento, ce n’è davvero bisogno. E inoltre, non dimentichiamo, che Del Piero (per la sua bravura, senz’altro) da quando è alla Juve è riuscito a scansare tutti coloro che ricoprivano la sua stessa posizione sul campo: a partire da Baggio, poi Salas, Di Vaio, Miccoli, Mutu, fino ad arrivare a Giovinco e a Diego. Se continuasse a giocare ancora, quando la Juventus potrebbe trovare un suo degno erede? Perché, comunque, Del Piero potrà essere anche inimitabile, ma la tradizione dei numeri 10 alla Juventus non finisce e finirà mai.

E la sua posizione si potrebbe rivelare scomoda anche per quanto riguarda il calciomercato: la Juve ha due seconde punte, lui e Quagliarella, e fino a quando ci sarà lui, si continuerà a dire no a giocatori come Neymar, Macheda, lo stesso Cassano, Aguero, Pastore: giovani promesse o già grandi giocatori, che alla Juve non farebbero altro che produrre un ulteriore salto di qualità, ma che, è evidente, fino a quando ci sarà Del Piero, non potranno arrivare.

E’ chiaro quindi, che la trattativa sarà lunga, e si ci deve anche riflettere, e molto, su.

Ma probabilmente un accordo sarà trovato: Alex ha ancora voglia di giocare, di divertirsi facendo emozionare, noi, di essere protagonista, di tornare a vincere (nel nuovo stadio), soprattutto; la società vuole che la storia tra la Juve e Del Piero si aggiunga di un altro, ennesimo, felicissimo  capitolo: ecco perché, il rinnovo contrattuale si potrà fare con certezza, se Del Piero accettasse che a partire dall’anno prossimo lui sarà ancora decisivo, fondamentale, indispensabile per la squadra, ma solo se verrà sfruttato in una certa maniera, come già si sta iniziando a fare ora, e non giocando ogni partita come accadeva in passato. Per non essere messo in discussione, Alex si potrà mettere in discussione da solo, così poi la soddisfazione dopo un gol sarebbe addirittura doppia.

Altrimenti, a fine anno saluteremo Del Piero com’è degno salutare uno dei giocatori più forti di tutti i tempi, e l’anno prossimo non perderemo una partita del campionato Americano. Anche se, un calcio senza Del Piero, sarebbe tutta un’altra cosa.

Annunci

2 Responses to E CHE FARE CON DEL PIERO?

  1. Ciao pinturicchio,
    volevo farti sapere che juventinodepresso ha cambiato sito…adesso siamo http://cielobianconero.altervista.org

    passa a trovarci e se puoi, aggiorna il link…

    Ciao e Forza Juve…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: