VERSO LA DURA PROVA A CATANIA

“Clamoroso al Cibali”. E’ rimasta celebre quest’affermazione. Il 4 Giugno 1961, il Catania battè 2-0 una delle squadre più forti di tutti i tempi, l’Inter degli anni 60’. Le celebri parole dette durante la radiocronaca della partita dal cronista Sandro Ciotti oramai sono famosissime. Ecco perché, dopo quella data, qualunque squadra fosse andata a Catania, ebbe paura che un altro “Clamoroso al Cibali” venisse riscritto.

Vittima di quella calda giornata del 61 non fu la Juventus, ma è chiaro che di fronte a una delicatissima trasferta come quella di Catania non si può non far riferimento a questo episodio.

I siciliani sono, infatti, una squadra che, pur navigando da ormai molti anni nelle parti basse della Serie A, in casa hanno costruito sempre una fortezza difficile da abbattere. Ecco perché la partita di domani sera sarà, forse, una delle più difficili e proibitive del campionato per la Juventus, a dispetto dell’apparenza.

Non a caso, infatti, il Catania è l’unica squadra del campionato ad essere ancora imbattuta in casa, e la stessa Juve ha spesso pagato cara la pelle nelle trasferte in Sicilia, anche nelle stagioni passate: l’anno scorso finì 1-1, grazie a Del Piero, così come 3 anni fa.

Nonostante tutto, però, (ironia della sorte) a Torino si sente solo una parola: vincere. E i bianconeri non possono fare altrimenti, visti i cospicui ultimi pareggi e la recentissima eliminazione dall’Europa. Occorre dimostrare che il progetto di questa Juve, tutto quello che è stato fatto di buono fino ad ora, vada avanti, e soprattutto occorre dare una dimostrazione di forza agli avversari.

E per farlo Del neri dovrà convivere con le solite e molte assenze, ormai collaudate. Buffon sta avviando il lento processo verso il recupero, e il titolare tornerà ad essere Storari dopo la prentesi Manninger contro il Lech. In difesa, Motta ha recuperato, ma Del neri sembra intenzionato a preferirgli il giovane Sorensen; forse vicina la prima convocazione dopo l’infortunio per Grygera. Per il resto la difesa sarà composta dai soliti Bonucci, Chiellini e Grosso, che ritorna dopo la partita di Traorè in Europa League. A centrocampo Del Neri ritrova Aquilani ma perde Marchisio. Sarà chiamato in causa quindi ancora una volta Pepe, mentre Melo completerà il centrocampo. In avanti, a raccogliere gli assist di Krasic, ci saranno Quagliarella (il centravanti del campionato) e Iaquinta, confermato dopo il gol di mercoledì. Panchina dunque per Del Piero.

Davanti a sé la Juve avrà una squadra comunque molto forte, non solo per il fattore campo. Il Catania di Giampaolo è solido, ha in Mascara, Biagianti e Silvestre dei punti fermi, e in Terlizzi un difensore goleador. In attesa che i gol li faccia molto più spesso il centravanti di punta della squadra, l’italo-argentino Maxi Lopez che l’anno scorso ha stupito tutti con 11 reti in 5 mesi. E’ proprio lui il protagonista della partita, dato che è molto ricercato proprio dalla Juventus. E’ chiaro, comunque, che se non ritorna a segnare come la scorsa stagione (fino ad ora solo 2 gol), saròàdifficile per lui fare il salto di qualità già da Gennaio. Ecco perché la partita di domani sarà un banco di prova e una vetrina davvero molto importante.

Da un punto di vista tattico, Del neri punta alla qualità e all’attacco: non si spaventa di schierare un esterno puro (Pepe), comunque bravo anche a difendere, per rimpiazzare un esterno adattato a sinistra (Marchisio), ma che interpreta alla perfezione le idee di Del neri. Importante sarà infatti creare e concretizzare occasioni da gol: sono quindi chiamati ad un’ottima prestazione Quagliarella e soprattutto Iaquinta, in cerca di continuità. Entrambi potranno usufruire domani sia delle perle di Aquilani che dei cross di Krasic.

Ma a cercare continuità sarà tutta la Juventus, che con una vittoria potrebbe domani allungare ancora di più sull’Inter, non perdere il passo del Milan e poter dare un ulteriore messaggio al campionato. Chissà

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: