“ACCENDI UNA STELLA”? NO, UN CERO

Curiosa ed originale l’iniziativa intrapresa dal più grande forum bianconero, vecchiaisgnora.com, e ripresa dai maggiori siti internet, quotidiani sportivi e televisioni. Iniziativa che noi sentiamo di condividere. E’ “Accendi un cero”. Ironizzando, infatti, sulle stelle che possono essere acquistate nel nuovo stadio col proprio nome, proposta col titolo “Accendi una stella”, i tifosi bianconeri, invece, hanno pensato che sarebbe decisamente più utile in questo momento accendere un cero, per aiutare economicamente la squadra, incapace, per (in)disponibilità economiche (e non solo) a potersi rinforzare nella sessione estiva di calciomercato. In realtà, la Juve, è forse una delle pochissime squadre in Europa a non essere indebitata, eppure, mentre tutte le altre continuano a spendere, la società bianconera è l’unica che insiste nella linea del “fair play finanziario”, con risultati che, né nell’immediato, né per il futuro, per ora non si sono nemmeno intravisti.

Ma la cosa che, molto probabilmente, turba di più i tifosi bianconeri, non è soltanto l’indisponibilità economica, ma anche la presenza di molte contraddizioni e paradossi nel progetto di Marotta. Ad esempio: ha affermato che il piano bianconero è quello di comprare giocatori giovani, forti e italiani, e invece è stato preso Toni, che l’unico prerequisito che ha è il terzo; hanno promesso ai bianconeri che sarebbe arrivato soltanto qualche giocatore in grado di innalzare davvero il tasso tecnico dell’organico, e invece i nomi che si sono fatti fino ad ora sono quelli di Toni appunto, di Floro Flores, di Barzagli, di tutta gente, cioè, che fa la riserva in squadra ancora meno forti della Juve. Si cercano giocatori e si ha idea di fare qualche investimento in reparti che in realtà presentano meno esigenze rispetto ad altri: ad esempio, anziché un terzino, si cerca un centrale, anziché una punta, un centrocampista o un portiere. E, infine, si pensa che la gestione dei soldi stessa sia sbagliata: si è disposti a vendere Sissoko, Storari ed Amauri, ma per poi reinvestire i soldi per un altro portiere e per un vice-Aquilani, invece di accumulare un tesoretto da investire per un sostituto degno di Quagliarella. Si è disposti ad acquistare a Giugno un Martinez qualsiasi per 12 milioni, e poi non si arriva a 7-8 per puntare su Forlan o Luis Fabiano. Per non parlare degli affari “in negativo” che si stanno facendo e che, inevitabilmente, si faranno: ad esempio, Amauri, acquistato 3 anni fa per 25 mln, ora ne vale 7-8, Sissoko, acquistato per 12 mln, ora ne vale la metà, Iaquinta lo stesso; quando poi, un Udinese qualsiasi ti sbatte una richiesta di 10 mln per il cartellino di Floro Flores (fosse alla Juve la sua valutazione sarebbe di 3 mln), e tu, quasi quasi, stai lì ad abboccare al tranello.

Insomma, molte cose non quadrano, ecco perché, l’unica soluzione sarebbe davvero quella di accendere un cero. Quantomeno, 1 euro io un euro tu, potremmo dire di aver contribuito all’acquisto di Barzagli. Grazie Juve, per esserti ridotta ad esigere (e non richiedere, la dignità, almeno, resta) l’elemosina. Speriamo che questo incubo, che dura da ormai 6 anni, finisca il più presto possibile.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: