AQUILANI-PIRLO: PERCHE’ NON ENTRAMBI?

Qualche mese fa nessuno avrebbe avuto alcun dubbio: Alberto Aquilani è assolutamente un giocatore fantastico, da Juve, e verrà certamente riscattato da Marotta a Giugno, anche a costo di dover spendere un bel po’ di soldi. Del resto, lo stesso dg della Juventus aveva confermato ciò, ossia che avrebbe sicuramente pagato i 16 milioni per acquistare il completo cartellino del giocatore ufficialmente del Liverpool, e addirittura si pensava che la sessione di mercato di Gennaio sarebbe potuta essere quella decisiva a tal proposito. Ora la situazione è leggermente cambiata. Ciò non tanto per l’opinione su Aquilani, che resta sempre la stessa (anche se, in realtà, negli ultimi due mesi ha avuto un certo calo di rendimento, soprattutto a livello fisico, anche se ora sta di nuovo recuperando e sembra essere di nuovo al top per la parte finale di stagione), quanto per via di nuove condizioni che si stanno delineando. La Juve non è più quel bel giocattolo che è stato fino a Dicembre (o meglio, sta tornando ad esserlo, ma la situazione non è più rose e fiori come prima), vi sono difficoltà in tutti i reparti, compreso il centrocampo, e per la prossima stagione non si può pensare a non rinforzare la squadra. Il riscatto del giocatore, non è semplice come si poteva presumere. Una trattativa vera, al contrario di quanto sostenevano i giornali nelle settimane scorse, non è stata ancora iniziata, e se ne riparlerà solo la prossima estate. E, nonostante le rassicurazioni  di Marotta, non sarà una trattativa facile, ma aperta e in cui potrà accadere tutto: infatti, a differenza degli altri prestiti, come quelli di Pepe, Matri e Quagliarella, non c’è già un accordo tra le due parti e una promessa da parte della Juve per l’obbligo del riscatto, ma è semplicemente un prestito secco, e le intenzioni del Liverpool non sarebbero comunque quelle di lasciar andare via il romano troppo facilmente, o comunque di svenderlo ai bianconeri. La conferma della difficoltà della trattativa la si può ben comprendere anche dalle parole dello stesso Aquilani, mai così incerto sul suo futuro come ora: “L’anno prossimo alla Juve? Il diritto di riscatto è molto alto, e non è facile”.

Quindi la Juve, per tutto ciò, deve guardarsi intorno. Oppure, proprio guardandosi intorno, potrebbe pensare a rinunciare al talento di Aquilani, e ai 16 milioni di versare al Liverpool. Perché il calciomercato potrebbe offrire un’occasione irripetibile, che si chiama Andrea Pirlo. Sì proprio lui, il 33enne regista milanista, uno degli interpreti più forti della storia nel suo ruolo. E potrebbe arrivare alla Juve, perché in scadenza di contratto con il Milan, che fino ad ora non ha mostrato alcun interesse ad avviare la trattativa per il rinnovo. Sarebbe dunque un doppio colpo: giocatore forte, e gratis.

Tuttavia, bisognerebbe valutare alcuni aspetti. Dire chi è più forte tra Pirlo e Aquilani non risolverebbe i problemi. Sicuramente Pirlo è stato ineguagliabile come regista, ma ha 33 anni, e sta cominciando ad essere meno integro anche dal punto di vista fisico. Aquilani, invece, è un interprete diverso del ruolo: più mezz’ala dai piedi buoni, che regista. E lui, a differenza di Pirlo, sta finalmente smettendo di soffrire di problemi fisici, dopo anni infelici, e sta iniziando a trovare una certa continuità. Chi si ritiene deluso dalle sue ultime prestazioni, sbaglia, perché si tratta di un semplice calo fisiologico di un giocatore che fino ad ora non ha mai avuto, a causa di infortuni, la possibilità di giocare 30-40 partite consecutive in un anno.

Scegliere, quindi, per Marotta e tutti noi (anche se i tifosi sono leggermente a favore di Aquilani), è difficile: stiamo parlando di due campioni, uno il presente, l’altro il futuro, due giocatori che probabilmente si passeranno in rassegna il ruolo di regista della nazionale Italiana.

Perciò io lancio una proposta, tutt’altro che utopistica: perché non tutti e due? In fondo, la Juve già a Gennaio era alla ricerca di un vice Aquilani, e a Giugno partirà anche Sissoko, che porterà 5-6 mln alle casse dei bianconeri, e quindi si dovrà cercare un altro centrocampista per completare il reparto. Uno sforzo economico, quindi, si sarebbe dovuto comunque fare. E se, riscattando Aquilani ed acquistando un suo vice, si dovrebbe spendere per due giocatori, scegliendo, anziché un Poli o un Cigarini (giocatori giovani, ma non ancora affermati e privi di esperienza, e soprattutto che potrebbero bruciarsi facendo la panchina una stagione intera in una grande squadra), perché non prendere proprio Pirlo a 0? Avremmo così, con Melo, affiancato da uno tra Pirlo e Aquilani, davvero uno dei centrocampi più forti d’Europa. Perché Pirlo e Aquilani non si escludono, ma si completano: l’uno non darebbe più garanzie per giocare una stagione intera da titolare ad alti livelli, e l’altro ha comunque bisogno di qualcuno che lo possa far respirare nel corso della stagione. La staffetta tra questi due giocatori, quindi, potrebbe essere una manna per la Juventus. E non potrà di certo incombere il problema della concorrenza, dal momento che sia Pirlo che Aquilani sono spesso soggetti ad infortuni, e, visto la sfortuna che hanno i bianconeri nelle ultime stagioni sotto questo aspetto, forse per essere coperti per tutto l’anno si dovrebbe cercare ancora un altro centrocampista.

E ciò non esclude il fatto che i due possano giocare anche assieme, magari in un centrocampo a 3, con Pirlo vertice basso e Aquilani e Marchisio interni, oppure con Melo centrale e Aquilani e Pirlo interni.

Varie opzioni sono possibili, tocca a Marotta e Del Neri ora riflettere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: