RITORNA LA VECCHIA JUVENTUS (?)

Dopo le ultime deludenti prestazioni, dopo gli ultimi orribili risultati, e dopo la consapevolezza che il quarto posto non è più alla nostra portata, tutti, dal Delneri a Marotta fino ad Agnelli sono sotto l’esame della tifoseria, e non solo. Andrea Agnelli avrebbe iniziato a comprendere la gravità della situazione la settimana scorsa, questo progetto quinquennale con a capo Marotta-Paratici potrebbe non avere sbocco.
Con il nuovo stadio in via di rifinitura, e con un budget sempre più striminzito, Agnelli starebbe pensando alla vera svolta nella gestione e nella amministrazione della squadra bianconera.

Il destino di Delneri è segnato, si giocherà l’ultima partita con il Milan, se sarà vittoria o pareggio prolungherà la sua agonia sulla nostra panchina ancora per qualche giornata, se sarà sconfitta inevitabile la sua sostituzione. Ed ecco, con ancora un anno di ritardo rispetto l’inizio di un nuovo progetto ancora, la squadra costretta ad una rivoluzione, una rivoluzione che porterà la futura “nuova Juventus” ad essere molto simile alla “vecchia Juventus”.

Agnelli avrebbe infatti già contattato Marcello Lippi, l’uomo che sulla nostra panchina ha vinto tutto non esiterebbe a tornare a Torino per condurre la squadra per le restanti 10, o meno, partite, per poi il prossimo anno rilevare il posto di Direttore Tecnico. 1 Champions League, 1 Supercoppa UEFA, Scudetti e il Mondiale 2006 sono i trofei che può vantare Marcello per imporsi nello spogliatoio, sono le sue armi per prendere in mano il gruppo con grinta e condurlo magari alla insperata qualificazione champions.
Ma anche se fosse, a saltare sarebbe pure Marotta, sul direttore generale incombono figure pesanti, tra cui Walter Sabatini, ex direttore sportivo del Palermo, l’uomo che tra i tanti ha portato in Sicilia Pastore, Ilicic, Bacinovic, Hernanez e lo stesso Miccoli, il suo sarebbe un arrivo atto per fare alla Juve un progetto Palermo-Bis, con la differenza che i giovani campioni ingaggiati non verrebbero ceduti.
Ma ad essere ancora più pesante è il nome di Luciano Moggi, nome su cui i tifosi riverserebbero totale fiducia, l’uomo che tornerebbe alla guida gestionale del suo ex club per bissarne i successi.

Una nuova triade dirigenziale, Agnelli, Lippi e Moggi, tre dirigenti che andrebbero ben d’accordo con la nuova guida tecnica, l’uomo che molto probabilmente verrà chiamato a gestire questa squadra, il Capitano Antonio Conte. Bandiera bianconera di tanti successi, allenatore con distinti risultati, il suo posto alla Juve, nella nuova dirigenza totalmente bianconera, assicurerebbe a questa squadra il ritorno, se non immediato al successo, per lo meno del carattere e della grinta che i bianconeri hanno sempre avuto.

Ferguson disse di aver preteso per anni dai propri giocatori la stessa sicurezza di vincere che avevano i giocatori bianconeri della prima era Lippi, in quella Juve c’era per l’appunto lui, Lippi, c’era Moggi, e c’era Antonio Conte. Oggi i simboli delle vittorie europee e non solo della Juve di Lippi possono tornare insieme.
Con loro forse si avrà anche il ritorno della Juventus tra le grandi del calcio mondiale.

dal blog: http:// piazzajuve.blogspot.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: