ROMA-JUVE, E NIENTE DI PIU’

3 aprile 2011

Domani si gioca Juventus-Roma. Che altro dovrei dire? Niente, mi potrei fermare tranquillamente  qua e concludere con un punto, se ricambiassi la Juve per la riconoscenza che ha avuto nei confronti di noi tifosi in questi anni, ma soprattutto in quest’ultima stagione, e i motivi ben li sappiamo. E quando parlo di Juve, purtroppo, non mi riferisco a quei splendidi colori che ricoprono la nostra maglietta, ma a tutte quelle incompetenti persone che in questo particolare momento la rappresentano: dai giocatori all’allenatore, dalla società ai magazzinieri. Leggi il seguito di questo post »


DEL NERI SI GIOCA TUTTO

11 marzo 2011

Apparentemente è una partita come le altre. Una semplice sfida di Serie A tra una squadra nelle parti alte della classifica, ma ormai in lotta più per niente, ed un’altra, invece, terz’ultima e alla ricerca di punti per la salvezza. Una della classiche partite primaverili insomma, un semplice Juventus-Cesena, con i bianconeri (quelli di Torino) in casa. Eppure, questa è la partita cruciale per il destino (personale) di Del Neri. Non di certo, comunque, per quello della Juventus, ormai già da tempo deciso, segnato da un’altra annata di fallimenti ed un altro lungo periodo di non solo insuccessi ed insoddisfazioni, ma anche di umiliazioni. Leggi il seguito di questo post »


ANCHE SE, TUTTI TIFANO TRANNE TE

5 marzo 2011

Mancano davvero poche ore alla super sfida. Sarà Juve-Milan, partita che da sempre è valsa tanto ed è stata decisiva per lo scudetto. Oggi, purtroppo, la storia è cambiata, e non sappiamo per quanto tempo ancora resterà così. Per il momento, a giocarsi lo scudetto restano solo i rossoneri, costretti a vincere perché l’Inter incombe. E i bianconeri? La stagione della Juventus è forse già finita, o addirittura non è mai iniziata. Fuori da tutto, come la scorsa stagione, dall’Europa (questa volta, direttamente da quella che non conta), dalla Coppa italia, dalla lotta scudetto, dalla corsa per la Champions, anche se qualche miracolo potrebbe rimetterci in gareggiata. Leggi il seguito di questo post »


ORA SERVE SOLO UN MIRACOLO

25 febbraio 2011

E’ incredibile quello che è accaduto poi alla nostra Primavera nel Torneo di Viareggio. Come avevo documentato nel precedente articolo, sembrava essere, anzi, era clamorosamente eliminata. Così sostenevano i giornali, i giocatori, lo stesso allenatore, la voce ufficiale della Juventus. Così annunciava anche la matematica, in base alla quale vi erano 3 combinazioni su 100 che la Juve poteva ancora qualificarsi, e per giunta queste combinazioni erano anche difficilissime da conseguire, sia perché le squadre interessate erano davvero tante, sia perché, nel calcio, le motivazioni sono spesso il fattore più importante. Leggi il seguito di questo post »


A LECCE VIETATO SBAGLIARE

19 febbraio 2011

Il calcio è bello proprio perché è vario. Ci sono partite difficili per il valore dell’avversario, forse più forte di te, e quindi dal risultato aperto; ma ci sono anche partite difficili perché è vietato sbagliare, soprattutto in momenti come questi. E anche se la squadra si chiama Lecce, che quindi milita nelle parti basse della classifica, il risultato è tutt’altro che scontato e per ottenere i 3 punti bisogna sudare davvero, e bisognerà ottenerli per forza. Leggi il seguito di questo post »


COSA SIGNIFICA JUVE-INTER

12 febbraio 2011

Fonte: Calcio.fanpage.it

Quando il nerazzurro milanese e il bianconero torinese si mischiano in un campo di calcio, è inevitabile non pensare a quella parola che ha scosso il nostro panorama calcistico come un terremoto, che continua a modificare imperterrito il calcio italiano con le sue vibrazioni di assestamento (vedi Calciopoli bis).

Sicuramente però bisogna anche riuscire a vedere il lato “sportivo” di quelle oscure vicende, che continuano a tenere banco nei tribunali della giustizia sportiva e non: infatti proprio questi “fattacci” hanno aggiunto ancora più vervè e sano agonismo ad una partita già precedentemente denominata derby d’Italia che è diventata ancora più accattivante. Leggi il seguito di questo post »


STOP ALLE CHIACCHIERE, PAROLA AL CAMPO

12 febbraio 2011

L’attesa è finita, il momento è arrivato. La partita più sentita dal popolo bianconero è ormai vicina. Sta per arrivare il momento di Juve-Inter. Dopo Calciopoli (non che prima le due squadre si trattassero come fratelli e sorelle, comunque) si è accesa una rivalità tra queste due squadre che va oltre tutto, ed ecco perché partite come queste sono partite a sé, estranee al campionato ed a tutto il resto, senza pronostico. Perché Juve-Inter è come un derby, è un derby. Leggi il seguito di questo post »


SALVIAMO L’ORGOGLIO (E LA STAGIONE)

5 febbraio 2011

Il calendario di partite che riguarda la Juventus in questo periodo della stagione è molto particolare e sembra essere proprio adatto al momento generale che sta vivendo la squadra bianconera: Udinese, Palermo, Cagliari, la Juve affronta, per pura casualità (e per via dei risultati negativi) sempre la squadra che le sta immediatamente dietro in classifica, e che quindi, in caso di vittoria, potrebbe superarla. Leggi il seguito di questo post »


ANCORA SI PUO’ RIPARTIRE

2 febbraio 2011

L’ultima sconfitta è stata assorbita, il calciomercato è terminato. La Juve è ancora in crisi, di gioco, di risultato, di tutto, perfino d’identità, visto che da qualche anno è irriconoscibile. Noi tifosi siamo feriti, distrutti, mortificati, eppure non smettiamo mai di sostenere quella che è la nostra passione, non smettiamo mai di sperare. E da oggi lo faremo con un pizzico di ottimismo in più, visto che, a differenza delle scorse stagioni, a tormentare i bianconeri non vi sono più problemi tattici (causa allenatori inesperti o inadatti) o di spogliatoio, ma soltanto di natura tecnica e fisica. Leggi il seguito di questo post »


L’UDINESE, TRA MILLE PENSIERI

29 gennaio 2011

Nella situazione a dir poco problematica in cui la Juve in questo momento si trova, la squadra bianconera dovrà affrontare la delicatissima trasferta di Udine, forse la squadra più in forma del momento. Gli auspici sono tutt’altro che buoni, e la sensazione è che vincere la partita di domani sarebbe per la Juve a dir poco un’impresa, visti i diversi momenti che caratterizzano le squadre. Ma ad animare la vigilia c’è altro, ed è molto più importante. Oggi è domani potrebbero essere (per avvenimenti fuori dal campo) i giorni decisivi, che potrebbero segnare l’intera stagione, in procinto di ridiventare fallimentare. Si è passato, infatti, dalla situazione di stallo completa, dall’ “ignavia” dei nostri dirigenti, alla possibilità (oltre che alla speranza, di nuovo viva), per noi tifosi, che invece qualcosa di buono potrebbe ancora accadere. Ieri, infatti, è avvenuto quello che non ti saresti aspettato. Potrebbe sembrare una cosa di poco conto, ma non lo è: il Genoa si è fatto vivo per Amauri, chiedendo il giocatore in prestito gratuito con diritto di riscatto fino alla fine della stagione. Leggi il seguito di questo post »