UN’ALTRA RIVOLUZIONE SI PREPARA

21 marzo 2011

Ormai la stagione bianconera è finita, si diceva compromessa fino a tre settimane fa, adesso si può solo stendere un velo pietoso sulla stagione appena finita. Ci lasceranno, in nome di una meritocrazia che nello sport funziona solo per certi personaggi, Delneri, che paga una stagione che ha perso di mano da Natale in poi, Amauri, Sissoko e Iaquinta, totalmente superflui per il gruppo, e dannosi in campo, e probabilmente Aquilani. Tra gli altri anche Grosso e Grygera sono in partenza.
Leggi il seguito di questo post »


MAROTTA PENSA AL B-B-P

14 marzo 2011
Questa stagione non peserà negli annali solo come l’ennesimo flop post-calciopoli, ma anche come segnale per spingere la rivoluzione marottiana, iniziata dal duo Marotta-Paratici con il benestare di Andrea Agnelli, a prendere una veloce svolta nel mercato. Dei giocatori in prestito gli unici due su cui si potrà ancora puntare per la prossima Juventus sono Matri e Quagliarella, oltre che Sorensen (il suo cartellino era stato trattato per appena 300 mila euro). Aquilani non ci sarà nella prossima Juve, il suo cartellino pesa più del suo reale valore sul campo, e la società non vuole l’ennesimo stra-pagato da piangere negli anni, e una soluzione low-cost ma estremamente importante per qualità e personalità è Andrea Pirlo.
Leggi il seguito di questo post »

“LUCIANO MOGGI, RIVOGLIAMO TE”

2 marzo 2011

Mai come ora, tutti uniti! Firmate questa petizione per riavere Luciano Moggi a giugno come dg della Juventus!! L’unica soluzione per far rinascere questa Juve!
Dobbiamo essere tutti uniti!

Andrea Agnelli, hai detto di dare ascolto alla voce dei bianconeri sul web, c’ho ci inorgoglisce e alimenta le speranze affinchè la petizione possa servire a qualcosa!

ecco il link: http://www.petizioni…ogliamo-te/3567
firmare è semplicissimo, basta registrarsi prima (questione di secondi)

la petizione è stata creata dal sottoscritto… Leggi il seguito di questo post »


ZAMPARINI, PASTORE PUOI ANCHE TENERTELO

18 febbraio 2011

Negli ultimi giorni si stanno facendo sempre più insistenti le voci che parlano di un interessamento della Juventus per Pastore a Giugno. Sia chiaro, si tratta esclusivamente di voci, di rumors, perché ad oggi è impossibile che la Juve possa pagare i soldi (davvero tanti) richiesti dal Palermo per il suo talento. Di queste voci ha voluto subito approfittare il fin troppo astuto (ma intelligente quanto?) presidente del Palermo, Maurizio Zamparini, che sfruttando queste notizie, ed effettuando dichiarazioni perspicaci (del tipo: “Non venderei mai Pastore alla Juve”, oppure “Per Pastore la Juve metta innanzitutto sul piatto dell’offerta Marchisio, e mi piacciono anche Matri e Chiellini”), cerca qualsiasi maniera per far lievitare ancora di più il prezzo dell’argentino. Leggi il seguito di questo post »


UN SOGNO CHIAMATO PASTORE

10 febbraio 2011

Quando si parla di mercato bianconero si fanno i nomi di tanti campioni, poi si scopre che per gli stessi, oltre avere il denaro per il cartellino, bisogna vincere la concorrenza dei soliti 5-6 club europei capaci di mettere sul piatto contratti da capogiro per gli stessi giocatori.
Javier Pastore è uno di quei giocatori che sta smobilitando gli interessi di tutti i più grandi club al mondo, dalla Premiere League alla Liga spagnola le contendenti non mancano. Il Palermo se lo tiene stretto, avendo con lui un contratto fino al 2015, ma sa che il giocatore non resterà per sempre in Sicilia.
Se oggi parliamo di Pastore è perché lo stesso giocatore fa un ragionamento e un discorso che potrebbe mettere la Juve in pole position per prelevare le prestazioni dell’argentino. Leggi il seguito di questo post »


DEPRESSIONE NEL CAMPO, SPERANZA FUORI

1 febbraio 2011

Lo stato d’animo del tifoso juventino in questo momento è un mix di emozioni, sensazioni, speranze, delusioni, orgoglio, desolazione, ottimismo e voglia di rivincita. Un tempo una sconfitta in casa contro l’Udinese sarebbe stata una sorpresa, una notizia inaspettata e deprimente. Oggi, invece, è facilmente auspicabile e prevedibile. La squadra è ormai sorella gemella a quella della scorsa stagione, a quella di due stagioni fa. La forza dell’orgoglio la spinge fin che può, la porta al vantaggio, a sperare, ma poi l’effetto svanisce, le forze sovrumane si esauriscono, e gli avversari ridiventano il Brasile, riuscendo a ribaltare il risultato con facilità disarmante. E’ quello successo domenica. Leggi il seguito di questo post »


L’UDINESE, TRA MILLE PENSIERI

29 gennaio 2011

Nella situazione a dir poco problematica in cui la Juve in questo momento si trova, la squadra bianconera dovrà affrontare la delicatissima trasferta di Udine, forse la squadra più in forma del momento. Gli auspici sono tutt’altro che buoni, e la sensazione è che vincere la partita di domani sarebbe per la Juve a dir poco un’impresa, visti i diversi momenti che caratterizzano le squadre. Ma ad animare la vigilia c’è altro, ed è molto più importante. Oggi è domani potrebbero essere (per avvenimenti fuori dal campo) i giorni decisivi, che potrebbero segnare l’intera stagione, in procinto di ridiventare fallimentare. Si è passato, infatti, dalla situazione di stallo completa, dall’ “ignavia” dei nostri dirigenti, alla possibilità (oltre che alla speranza, di nuovo viva), per noi tifosi, che invece qualcosa di buono potrebbe ancora accadere. Ieri, infatti, è avvenuto quello che non ti saresti aspettato. Potrebbe sembrare una cosa di poco conto, ma non lo è: il Genoa si è fatto vivo per Amauri, chiedendo il giocatore in prestito gratuito con diritto di riscatto fino alla fine della stagione. Leggi il seguito di questo post »


LA PAZIENZA SEMBRA ESSERE FINITA

28 gennaio 2011

La mia tesi sostenuta alla fine della prima partita di Gennaio, Juve-Parma, si è dimostrata valida: dopo questa partita la squadra sarebbe crollata. E spiegai anche i motivi di questo mio brutto presentimento: la squadra aveva trovato un equilibrio con i giocatori in campo che, più o meno, erano sempre gli stessi; ma l’infortunio di Quagliarella (che in attacco, non mi stancherò mai di ripeterlo, faceva per 3) e la squalifica di Melo (che, giocatore psicologicamente fragile, sarebbe ricaduto negli errori del passato) avrebbero rotto sicuramente questo equilibrio, se non si fosse occorso subito ai ripari col mercato. Leggi il seguito di questo post »


MAXI SCAMBIO CON IL REAL MADRID?

27 gennaio 2011

Mancano ancora 4 giorni alla chiusura del calciomercato, ma le notizie non si apprestano a diminuire di volume.
In particolare quelle sul mercato in entrata e uscita della Juventus.
Dopo aver per settimane parlato (invano) di punte, e con la notizia che Pazzini è ad un passo dal nerazzuro, sembra essere arrivata a Torino, dai dirigenti Marotta-Paratici e al presidente Agnelli, una richiesta per un giocatore quasi ufficialmente in esubero: Momo Sissoko.
Il maliano sarebbe stato richiesto dal Real Madrid di Jose Mourinho, che non contento dei risultati ottenuti dai due Diarra madrileni, vorrebbe il giocatore bianconero alla sua corte.
La Juventus sembra pronta a trattare, ma gli spagnoli vogliono un prestito con diritto di riscatto, cosa quasi inaccettabile per la Juventus che cederebbe così un big del centrocampo senza avere denaro sufficiente per sostituirlo. Ma si può trattare, e soprattutto si può trattare ad uno scambio di prestiti. Leggi il seguito di questo post »


BIG MATCH PER LA COPPA ITALIA

27 gennaio 2011

Da qualche anno si sta dando alla Coppa Italia più attenzione rispetto al passato. Quest’anno il trend sembra essere confermato ancora di più, e lo si può notare da molti aspetti: il fatto che le big siano, di fatto, ancora tutte in gioco, che gli allenatori fanno meno turn over e dichiarano di voler ambire al trofeo; gli stessi media, inoltre, sembrano considerare di più questa coppa e, per concludere, le squadre in campo, a differenza di qualche anno fa, non si sprecano, danno il massimo, giocano con intensità, e non risparmiano le forze per il campionato. Leggi il seguito di questo post »