DEBACLE PRIMAVERA, ANCHE LEI KO

24 febbraio 2011

Negli ultimi anni, nonostante le tragiche stagioni che sta vivendo la Juve, la società bianconera continuava ad avere qualcosa di cui potersi vantare: erano i successi che annualmente otteneva il nostro settore giovanile, a partire proprio dalla Primavera, che risultava essere, comunque, un gran motivo di soddisfazione. Perché avere un settore giovanile ben impostato significa avere basi solide su cui poter instaurare un progetto calcistico, dato che, puntare sui giovani vuol dire guardare al futuro con fonti interne ed economiche. E se questi giovani hanno talento e sono di valore, si può davvero sperare in anni migliori. Purtroppo, a partire da questa stagione, anche questo motivo di gioia è venuto a mancare, e ciò potrebbe essere segno del già preannunciato e ormai quasi inevitabile declino: la nostra primavera, infatti, non sta ottenendo i risultati sperati, ed, anzi, si sta dimostrando non all’altezza delle stagioni precedenti e, soprattutto, delle altre avversarie. Leggi il seguito di questo post »

Annunci

A TORINO NON SI COMANDA!

15 febbraio 2011

Ha vinto la Juve. Ancora una volta, nonostante tutto, i bianconeri nello scontro diretto si confermano più forti dei nerazzurri. Tutta l’Italia bianconera è euforica, in festa, perché questo successo non significa solo avere tre punti in più, ma ben altro: significa orgoglio, gloria, dignità, trionfo. E la grande Inter post-calciopoli ha avuto la possibilità di assaporare tutto ciò contro di noi soltanto una volta negli 8 incontri giocati dal 2007 in poi, davvero poco per una squadra che ha vinto tutto. Leggi il seguito di questo post »


UN SOGNO CHIAMATO PASTORE

10 febbraio 2011

Quando si parla di mercato bianconero si fanno i nomi di tanti campioni, poi si scopre che per gli stessi, oltre avere il denaro per il cartellino, bisogna vincere la concorrenza dei soliti 5-6 club europei capaci di mettere sul piatto contratti da capogiro per gli stessi giocatori.
Javier Pastore è uno di quei giocatori che sta smobilitando gli interessi di tutti i più grandi club al mondo, dalla Premiere League alla Liga spagnola le contendenti non mancano. Il Palermo se lo tiene stretto, avendo con lui un contratto fino al 2015, ma sa che il giocatore non resterà per sempre in Sicilia.
Se oggi parliamo di Pastore è perché lo stesso giocatore fa un ragionamento e un discorso che potrebbe mettere la Juve in pole position per prelevare le prestazioni dell’argentino. Leggi il seguito di questo post »


RISCHIANO ANCHE DEL NERI E MAROTTA?

3 febbraio 2011

Lo avevamo già scritto, che se i risultati sportivi sarebbero rimasti gli stessi, qualcuno avrebbe dovuto assumersi la responsabilità, e coloro che più di tutti pagherebbero per un eventuale annata storta, bis della 2009-2010, sarebbero Marotta e Delneri.
Andrea Agnelli li difende a spada tratta, non può fare altrimenti, loro stessi sembrano cercare di fare il possibile senza soldi e senza giocatori di un certo tipo, ma i due potrebbero concludere anzi tempo la loro esperienza bianconera, se oltre alla non-qualificazione Champions League, ormai quasi certa, segua anche un piazzamento inferiore al quinto posto. Leggi il seguito di questo post »


ECCO LA VERICIDITA’ DEL CALCIO ITALIANO

3 febbraio 2011

Ore 22:37, la Juve sa ufficialmente di aver perso ancora, un’altra partita. Un 2-1 a Palermo, un’altra batosta, e la continuazione di una crisi che sembra non avere più fine. Che fare questa volta, continuare a descrivere i problemi che caratterizzano la squadra, cercare di individuare le cause e deprimermi? No, non più. Infatti, che la Juve avesse perso questa partita, lo si sapeva già da due giorni prima, ovvero da quando il presidente del Palermo ha spudoratamente denunciato torti arbitrali in sfavore del Palermo nell’ultima giornata di campionato contro l’Inter, reclamando maggior attenzione da parte degli arbitri. Leggi il seguito di questo post »


ANCORA SI PUO’ RIPARTIRE

2 febbraio 2011

L’ultima sconfitta è stata assorbita, il calciomercato è terminato. La Juve è ancora in crisi, di gioco, di risultato, di tutto, perfino d’identità, visto che da qualche anno è irriconoscibile. Noi tifosi siamo feriti, distrutti, mortificati, eppure non smettiamo mai di sostenere quella che è la nostra passione, non smettiamo mai di sperare. E da oggi lo faremo con un pizzico di ottimismo in più, visto che, a differenza delle scorse stagioni, a tormentare i bianconeri non vi sono più problemi tattici (causa allenatori inesperti o inadatti) o di spogliatoio, ma soltanto di natura tecnica e fisica. Leggi il seguito di questo post »


MOGGI, RITORNO ALLA JUVE?

29 gennaio 2011

Nel 2011 la sua squalifica finisce, ed il 2011 è arrivato.
A Giugno Luciano Moggi sarà nuovamente tesserabile come dirigente sportivo, e se la situazione non cambia, le probabilità di una stagione fallimentare bianconera vanno di pari passo con quelle di un suo ritorno.
Se Big Luciano fosse di nuovo libero, la Juventus sarebbe la sua destinazione ideale.
Con Andrea Agnelli alla guida non avrebbe problemi ad accettare il ruolo di dirigente che gli compete, e nonostante Marotta sia già in carica e difficilmente la convivenza sarebbe sopportabile tra i due, è anche vero che in caso di fallimenti sportivi, lo stesso dovrà caricarsi delle sue colpe, ed accettare quello che la società vuole fare per risollevare il club. E Luciano Moggi è l’uomo ideale. Leggi il seguito di questo post »