BIG MATCH PER LA COPPA ITALIA

27 gennaio 2011

Da qualche anno si sta dando alla Coppa Italia più attenzione rispetto al passato. Quest’anno il trend sembra essere confermato ancora di più, e lo si può notare da molti aspetti: il fatto che le big siano, di fatto, ancora tutte in gioco, che gli allenatori fanno meno turn over e dichiarano di voler ambire al trofeo; gli stessi media, inoltre, sembrano considerare di più questa coppa e, per concludere, le squadre in campo, a differenza di qualche anno fa, non si sprecano, danno il massimo, giocano con intensità, e non risparmiano le forze per il campionato. Leggi il seguito di questo post »


GUAI A SNOBBARE LA COPPA ITALIA

13 gennaio 2011

Viste le difficoltà della Juve, la sete di vittorie della squadra e la storia di questo club, ogni occasione deve essere considerata quella giusta per poter aggiudicarsi un nuovo trofeo. In un momento come questo, anche la vittoria della Coppa Italia potrebbe significare una boccata d’aria importante per una squadra che ormai non vince da molto tempo. E chissà che non possa servire per sbloccarsi e tornare a vincere con la continuità del passato. Ecco perchè, dopo i flop delle scorse stagioni, sarebbe un peccato non dare l’importanza che merita a questa coppa, non solo a parole (quelle, purtroppo, non mancano mai), ma anche con i fatti, e le vittorie. Leggi il seguito di questo post »


IL RITORNO DEI FANTSMI DEL PASSATO

7 gennaio 2011

Si dice in genere anno nuovo vita nuova. Nel calcio questo proverbio potrebbe essere trasformato in “stagione nuova, vita nuova”. Nel caso della Juve, alla prima del nuovo anno solare 2011 contro il Parma, invece, si potrebbe coniare un “anno nuovo, stagione vecchia”. In realtà la sconfitta (pesante) contro il Parma era inaspettata sì, ma potrebbe essere considerata come una semplice battuta d’arresto (come ha sostenuto anche il presidente Agnelli); la verità è che,ieri, in certi momenti e, soprattutto, per le sensazioni ricevute, le emozioni subite, è sembrato rivivere gli incubi della stagione passata. Una Juve che perde in casa, che crolla, colpita dagli infortuni, gli errori e le ingenuità difensive. Una Juve incapace di reagire. La realtà è diversa: chi ha visto la partita di ieri capisce benissimo che quasi tutto (l’errore umano comunque resta) può essere accreditato alla sfortuna. Leggi il seguito di questo post »


BASTA PANETTONI, ORA VOGLIAMO GOL

5 gennaio 2011

Tra le feste, i panettoni e qualche Dzeko, Huntelaar e Gilardino di troppo, forse molti si sono dimenticati che domani 6 Gennaio 2010 (ops, 2011), giorno dell’Epifania, ritorna il campionato. E ritorna con la prima partita, l’anticipo delle 12:30, che vedrà di fronte proprio la Juve contro il Parma. Ci sono tante analogie col passato in riferimento a questa partita: nel 1992 la Juve iniziò il campionato dopo la sosta natalizia con una vittoria proprio contro Parma 1-0. Nel 97 la storia si ripeté, ma questa volta con successo dei gialloblu e in casa. E la scorsa stagione, proprio con uno strano 2-1 (con gol di Brazzo e un autogol) Ferrara riuscì a rinviare quello che poi sarebbe stato il suo esonero. Era sempre la prima partita del nuovo anno. Ecco perché Juve-Parma lo si può considerare oramai come un incontro tradizionale per inaugurare l’anno nuovo di Serie A. Leggi il seguito di questo post »


UN 5-0 ASPETTANDO IL PARMA

4 gennaio 2011

La preparazione alla sfida dell’Epifania a Parma è iniziata, in tutto e per tutto. Anche per l’orario. Del Neri, infatti, ha voluto programmare l’amichevole di oggi contro il Lucento proprio alle 12:30, orario di pranzo, in cui il 6 si giocherà Parma-Juventus. L’avversaria, il Lucento, è una squadra piemontese che gioca in eccellenza, quindi di poco conto, ma nonostante tutto, l’amichevole ha dato innumerevoli indicazioni. Quella meno rilevante è il risultato, 5-0 ma poco significativo per il valore degli avversari. Sulla condizione fisica, le probabili scelte di Del neri, e anche in chiave mercato, invece, si possono fare molte riflessioni.

Leggi il seguito di questo post »


UN PO’ DI CALCIOMERCATO

31 dicembre 2010

Ufficialmente ha avvio il 1 Gennaio. Di fatto, non finisce mai. E’ il calciomercato italiano, fatto di trattative, acquisti, cessioni, sì, ma anche di voci, retroscena, notizie (vere o false) su internet e sui giornali. Ma è anche fatto di speranze, sogni, delusioni, amarezze, gioie e dolori.

Lo sa bene la Juve, dove si parla di mercato oramai 12 mesi su 12. E in questi giorni più che mai.

Leggi il seguito di questo post »


E’ PAREGGITE EUROPEA

18 dicembre 2010

Quantomeno la Juve è uscita da questa competizione imbattuta (ma anche incapace di vincere) e con un record: quello di riuscire di piazzare sei pareggi consecutivi in una competizione europea, cosa riuscita solo all’Aek Atene qualche anno fa. Non si sa quanto questo record possa essere motivo di vanto, ma di certo la partita di giovedì non si può dire che sia stata giocata male dalla Juventus. E’ vero, si trattava solo di un’amichevole di lusso, ma era pur sempre un modo per vedere come se la cavavano le riserve, e per confrontarsi con una squadra di grande prestigio che comunque aveva tutta l’intenzione di vincere (per ottenere il primato del girone, poi perso). Il rammarico per questa competizione, tuttavia, resta sempre, e non è di certo dovuto a questa partita, e neanche al pareggio nella turbina di Poznan. La Juve infatti si è giocata la qualificazione nei due pareggi con il Salisburgo, che ha concluso il girone esattamente con 2 punti, assolutamente da evitare. Leggi il seguito di questo post »